SCUOLA PRATICA PER UN’ALTERNATIVA POLITICA, ECONOMICA E SOCIALE. EQUA E SOSTENIBILE

Se abbiamo scelto di dare questo nome alla nostra scuola è perché vogliamo offrire strumenti pratici e partecipativi per innescare e accompagnare il cambiamento verso la sostenibilità e l’equità.

Ma come si costruisce una cultura condivisa che aiuti istituzioni, imprese, e cittadini ad affrontare la complessità e l’incertezza che caratterizzano la contemporaneità?

CONTRIBUISCI CON UNA DONAZIONE

La scuola ha bisogno dell’aiuto di tutti. Soprattutto nella fase iniziale.

IBAN IT 29 A 05018 01000 000016945875
Intestato a Comitato Promotore Scuola Capitale Sociale

I CORSI BASE

ATTUALMENTE IN CORSO

La gestione dei conflitti per soluzioni condivise

La gestione dei conflitti per soluzioni condivise

È in partenza il Master Magesco, il master in Gestione dei Conflitti istituito dal Dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze in collaborazione con l’Università di Torino, di cui la Scuola Capitale Sociale è partner. Il Master, di secondo livello, si...

LE LECTURES DI SCUOLA CAPITALE SOCIALE

Quali sfide ci sono all’orizzonte? Come interpretare correttamente le urgenze innescate dalla pandemia e affrontarle nel modo migliore?

Scuola Capitale Sociale ha chiamato varie personalità in campi diversi a misurarsi  con la complessità dell’attuale trasformazione, che richiede nuovi strumenti di analisi e nuove soluzioni. Ciascuno di essi può essere considerato testimone di questo tempo e le loro parole una straordinaria occasione per ricollocare la nostra posizione nel mondo e alimentare una indispensabile spinta ideale.

Giuseppe Ferraro

Essere presenti in questo tempo

Michelangelo Pistoletto

Terzo Paradiso e Scuola Capitale Sociale. Insieme per una generazione

Michelangelo Pistoletto

Terzo Paradiso e Scuola Capitale Sociale. Insieme per una generazione

NEWS

Domani è già qui

Domani è già qui

Tutti insieme per questa nuova avventura. Scuola Capitale Sociale diventa Associazione di Promozione Sociale (APS).

Siamo fatti
per ricominciare.

 

Hannah Arendt