Ripensare lo sviluppo delle aziende nella transizione ecosostenibile

Breve corso per i manager del nuovo sviluppo economico, su come si deve riorganizzare il management per affrontare le nuove sfide della sostenibilità, a cura di Alessandro Vezzil, Esperto di strategie di management sostenibile, consulente Gruppo Snam.

Perché questo corso
Proprio ora, dopo il Covid, serve un nuovo modello di sviluppo che sposti la competitività su un piano di maggiore qualità ed equità. Il confronto non si giocherà più sulla compliance ma sulla capacità delle aziende di innovare partendo dal proprio interno per diventare più efficienti, ridurre i costi, modificare i consumi di energia, l’uso dei materiali e ridurre gli sprechi. Il corso offre ai manager una panoramica degli strumenti esistenti per aumentare il controllo sulle nuove variabili ambientali, sociali ed economiche che condizionano i mercati, fornendo loro una più ampia capacità di previsione degli impatti dei cambiamenti in atto.

A chi è rivolto
È rivolto ai manager delle imprese private e pubbliche e ai dirigenti con responsabilità di governance, a cui oggi servono conoscenze per affrontare variabili nuove (competenza), strumenti per condividere i cambiamenti ed obiettivi (trasparenza) e la capacità di comprendere il loro nuovo ruolo nel sistema che esce dai confini per includere tutti gli stakeholder (prospettiva).

Argomenti trattati
Il corso base si propone di trasmettere ai partecipanti i principi e le tecniche per apprendere alcuni concetti da cui iniziare una transizione organizzativa:

  • perché governare la sostenibilità è diventato necessario;
  • la sostenibilità diventa un’opportunità nel governo delle imprese, come riorganizzare i processi e le funzioni in chiave sostenibile;
  • quali sono le fasi di un processo di cambiamento strategico;
  • gli strumenti di misura della sostenibilità;
  • quale approccio si può adottare e quali impatti si possono avere (interno ed esterno all’azienda);
  • perché questo cambiamento serve proprio ora (emergenza, ricostruzione, rilancio).

Sia le lezioni che le attività da svolgere per conto proprio (etivity), trasmetteranno le competenze in modo induttivo ed esperienziale, e favoriranno un approfondimento per il settore aziendale specifico di ciascun partecipante.

I docenti
Questo è un corso organizzato da manager, docenti e professionisti che hanno lavorato in azienda o presso  prestigiose Università Italiane e da anni sono impegnati nello sviluppo di business e modelli sostenibili. Hanno sperimentato l’esperienza sui mercati della produzione industriale, dei servizi e della pubblica amministrazione, nei processi di implementazione delle nuove tecnologie per la riduzione degli impatti ambientali, dei consumi energetici e delle emissioni. Alessandro Vezzil coordinatore del corso (consulente Gruppo Snam), Eliot Laniado docente (esperto di modelli economici decisionali Politecnico di Milano), Annalisa Corrado (esperta di politiche di sostenibilità), Dario Manigrasso (Vicedirettore Fondazione Snam).

Programma
Modulo 1. Perché governare la sostenibilità nelle imprese non è un’opzione è necessario
perché siete qui e qual è la promessa
il New Deal Globale. Inquadramento generale sulle politiche di contrasto ai cambiamenti climatici
analisi degli impatti e correlazione tra le leve di governance, ambientale e sociale (ESG)

Modulo 2. Come la sostenibilità diventa un’opportunità di governo delle imprese
perché è necessario ripensare i modelli decisionali
riorganizzare i processi e tutte le funzioni dell’azienda in chiave sostenibile
come  modificare l’approccio alla sostenibilità delle decisioni

Modulo 3. Il monitoraggio del cambiamento strategico
strumenti di controllo dell’evoluzione dell’organizzazione
gli strumenti tecnici di controllo dei risultati
lo stakeholder assessment: gli attori che possono influenzare il risultato

Modulo 4. Perché questo cambiamento serve proprio ora (emergenza, ricostruzione, rilancio)
esempi di integrazione della sostenibilità nei processi di governance e nella strategia delle aziende (attraverso la presentazione di best practice di aziende);
l’impatto sugli stakeholder interni (personale) ed esterni (OO.SS., mercato di riferimento, istituzioni, fornitori e clienti).

Come partecipare

Le iscrizioni sono aperte. Per informazioni su costi o come partecipare, scrivere a segreteria@scuolacapitalesociale.it, o compilare il form a fondo pagina. L’iscrizione sarà effettiva solo dopo aver ricevuto conferma dalla segreteria.

Alessandro Vezzil
Esperto di management sostenibile

Laureato in economia, inizia la sua carriera nella grande distribuzione organizzata come manager con responsabilità gestionale del gruppo. Dopo una breve esperienza all’estero torna in Italia ed entra in consulenza direzionale seguendo progetti di riorganizzazione funzionale, ristrutturazioni aziendali e coprendo ad interim la direzione di funzioni interne alle imprese clienti. Tra il 2006 e il 2007 fa un master universitario al Politecnico di Milano in efficienza energetica e sviluppo sostenibile per poi trasferirsi a Roma e seguire lo sviluppo di una società di servizi energetici (Esco). Conseguito un executive MBA, fonda una startup innovativa nel settore degli imballaggi sostenibili ma prosegue anche l’attività di consulente per il Gruppo Snam nel progetto di transizione energetica che la multinazionale italiana sta realizzando con importanti obiettivi di decarbonizzazione dei processi e degli usi finali dell’energia. È sposato, ha 3 figlie e vive in Friuli.

Numero partecipanti: 20

Come si svolge: online, in 4 moduli settimanali

Quando: novembre/dicembre 2020

ISCRIVITI AI CORSI

Compila il form accanto con i tuoi dati e verrai contattato dalla segreteria per completare l'iscrizione al corso scelto.

13 + 12 =